Impianti dentali: le due grandi bugie – parte 1

Home / Blog / Impianti dentali: le due grandi bugie – parte 1

Ho promesso di svelarti due grandi bugie sugli impianti

Se ti sei mai interessato agli impianti, o per te o per qualche tuo famigliare ne avrai sentita almeno una delle due.

In questo primo articolo mi concentrerò sulla prima, quella più “vecchia” che per fortuna sta diventando meno frequente ma che ancora oggi fa un sacco di danni.

La seconda non te la svelo…dovrai leggere il secondo articolo!

Bene, veniamo alla prima grande bugia che assume varie forme, una più subdola dell’altra. Le due varianti più usate sono

  • “lei non può mettere gli impianti perché ha poco osso”
  • “lei non può mettere gli impianti perché ha….
  • il diabete
  • l’osteoporosi
  • la pressione alta
  • la cardiopatia
  • la depressione
  • l’alluce valgo
  • la forfora
  • la stempiatura
  • …….ok fermiamoci qua. Chi più ne ha più ne metta.

 

Ormai ho visto centinaia di pazienti che mi chiedono un consulto, ma prima che io inizi a parlare alzano il ditino e saccentelli affermano “io gli impianti non posso metterli eh?…. Perché mi hanno detto che….”

Se hanno così tanta fiducia in chi “gli ha detto che…” mi chiedo perché poi vengano da noi a chiedere altri pareri. Boh?

Il problema gravissimo con queste persone è che quell’informazione che hanno ricevuto rimane impressa nel loro cervello in modo indelebile. E DA LI’ NON LI SCHIODI! Immagina che danni fanno quelle informazioni sbagliate. A volte costringono alcune persone a vivere con le dentiere che svolazzano mentre parlano, perchè restano convinti che per loro gli impianti dentali non possono proprio funzionare.

CONTATTACI PER FISSARE UNA VISITA

Considera che un impianto dentale si può inserire anche dopo 20 anni di dentiera senza problemi!

Impianti - Tavolo chirurgico

Ora cerchiamo di capire veramente quando non si può fare un  impianto dentale in modo che tu possa giudicare in modo corretto la tua situazione.

 

PRIMA REGOLA

A volte ci sono situazioni nelle quali non c’è abbastanza osso per mettere gli impianti MA ci sono tecniche che consentono di inserire impianti in qualunque situazione. E la maggior parte di queste si può attuare in uno studio dentistico che si occupa di implantologia avanzata senza necessità di ricoveri ed anestesie totali.

“Ma quanti impianti dentali si possono mettere in una sola seduta in uno studio dentistico attrezzato per la chirurgia avanzata?” ti chiederai.

La risposta è:

TUTTI QUELLI CHE SERVONO. Senza nessun problema.

“E fa male?”

NO. Durante l’intervento non sentirai nulla perchè verrà fatta l’anestesia e l’intervento si svolgerà in sedazione cosciente, quindi non avrai neanche ansia o paura.

Dopo l’intervento, prescriviamo poi una serie di farmaci che fanno in modo che il dolore venga controllato benissimo anche nei giorni successivi.

Per semplificare:

  • quando l’osso manca si può ricostruire con modalità che nel tempo sono diventate sempre meno invasive e sempre più raffinate.
  • In alcuni casi con impianti corti, impianti inclinati o impianti zigomatici non serve neanche ricostruire l’osso per poter avere i denti fissi.

Ma perché allora la gente arriva con questa bugia stampata nel cervello? Beh…facciamo un’ipotesi. Per fare questi interventi servono una preparazione molto avanzata ed una grande esperienza che non sono affatto alla portata di tutti. Ora, chi non può offrire questa soluzione può essere corretto e inviare il paziente ad altri, ma può anche non essere corretto e proporre qualcosa di “alternativo” (come togliere tutti i denti e mettere una dentiera) per non perdere il paziente!!   Spero veramente che nessun collega si comporti in questo modo. Ma la possibilità teorica esiste.

Voglio specificare meglio per non essere frainteso: la soluzione alternativa agli impianti dentali (come i ponti o le protesi mobili) devono sempre essere spiegati al paziente MA E’ DEONTOLOGICAMENTE SCORRETTO DIRE AL PAZIENTE CHE SOLUZIONI CHE NOI NON SAPPIAMO ESEGUIRE NON SONO ATTUABILI!

Immagina se tu avessi una grave malattia ed esistesse una terapia efficace ed il tuo medico ti dicesse, mentendo, che su di te non è attuabile. Cosa faresti quando dovessi scoprire la bugia?

 

SECONDA REGOLA:

Le condizioni di salute generale che impediscono di mettere gli impianti sono pochissime o meglio sono molto infrequenti. Il Mistero della Salute ne indica due:

  • Crescita ossea incompleta: che vuol dire NIENTE IMPIANTI BAMBINI E RAGAZZI!
  • Situazioni di salute generale talmente gravi che controindicano ogni intervento non urgente. Ma queste persone hanno ben altri problemi rispetto a mettere gli impianti. Quindi se stai pensando a riabilitare la tua bocca di sicuro non rientri in questa categoria.

Queste sono le situazioni nelle quali non è possibile in alcun modo mettere impianti.

C’è poi un’altra controindicazione assoluta, condivisa dalla letteratura scientifica internazionale:

  • Pazienti che hanno assunto bifosfonati ENDOVENA per motivi oncologici. Generalmente questi sono pazienti oncologici con metastasi ossee. Quindi di nuovo con problemi ben più gravi rispetto alla mancanza dei denti.

Tutte le altre condizioni di salute, per quanto magari importanti e delicate non controindicano l’implantologia.

Queste situazioni si chiamano CONTROINDICAZIONI RELATIVE e non impediscono di mettere gli impianti ma rendono necessarie alcune cautele aggiuntive. Facciamo un esempio

  • Le patologie croniche non compensate. Ad esempio il diabete non trattato. Ma chi oggi ha il diabete e non viene trattato nel migliore dei modi!? E se anche l’implantologo dovesse intercettare un paziente diabetico che non sa di esserlo potrà inviarlo dallo specialista di riferimento e quando la malattia sarà compensata correttamente si potrà eseguire l’intervento. (per una descrizione dettagliata si rinvia alle linee guida ministeriali del 2017)

Ovviamente è importante che l’implantologo gestisca le situazioni con competenza e nel migliore dei modi: a questo punto l’intervento potrà essere eseguito in condizioni di assoluta sicurezza.

Se un mio paziente mi chiede una consulenza per un problema ai reni, io non mi metto a sparare sentenze basandomi sulle quattro informazioni non aggiornate che mi ricordo dall’università, ma invio il paziente da un nefrologo.


E’ ora che chi non si occupa di impianti a 360 gradi smetta di sputare sentenze creando paure e disinformazione nei pazienti e invii i casi che superano le sue competenze ad un collega esperto che si occupa di implantologia!

Nota: parte relativa alle controindicazioni è stata modificata successivamente alla data di pubblicazione per tenere in considerazione le linee guida ministeriali del 2017.

Prenota adesso la tua prima visita

 

Presso la nostra Clinica Salzano Tirone, puoi trovare una vasta gamma di servizi dentali specializzati per soddisfare ogni esigenza, dall’ortodonzia invisibile, impianti dentali fino al trattamento della parodontite. Se sei alla ricerca di un dentista Cuneo, Mondovì e Saluzzo, i nostri esperti sono pronti a prendersi cura del tuo sorriso con professionalità e tecnologie all’avanguardia. Scopri di più sui nostri servizi e prenota una visita oggi stesso: