Lavare i denti a tuo figlio: come, quando e perchè?

Home / Blog / Lavare i denti a tuo figlio: come, quando e perchè?

Questo è un articolo scritto su commissione.

Ho diversi amici che mi hanno chiesto di spiegare SE, COME e PERCHE’ devono lavare i denti ai loro bambini in età prescolare (diciamo da 1 anno a 5/6 anni).

Beh ti rigiro la domanda “perché non dovresti lavarglieli?”

“Perché lui/lei non vuole! Piange si dimena. Fidati mio figlio è differente!”

Ora…riprendo un concetto dal grande maestro Frank Merenda e ti dico:

“non voglio mai più sentirti dire che tuo figlio è differente! Non è vero!”

Certo che se tu arrivi con tuo figlio che a 4 anni non si è mai lavato i denti, quando vede lo spazzolino piange, e mi chiedi come fare ti posso dire che sono cavoli amari. Tu devi iniziare nel modo giusto a un anno, anche un po’ prima.

Prima un po’ di teoria, cerchiamo di capire perché bisogna lavare i denti al bambino anche se è molto piccolo. L’obiezione più frequente riguarda il fatto che i dentini tanto sono da latte e poi si cambiano quindi poco importa se si cariano.

Bene questo è in parte vero: concordo con te che i dentini verranno sostituiti da quelli definitivi. Ma il resto è assolutamente FALSO: in primo luogo l’incidenza di carie dei denti decidui è predittiva dell’incidenza di carie nei denti permanenti.

Prenota una visita da un pedodonzista esperto

“dottore stai parlando difficile!”

Ok. PIU’ CARIE CI SONO NEI DENTI DA LATTE (“di” latte per i toscani, in effetti è giusto “di latte”) PIU’ CARIE CI SARANNO NEI DENTI DEFINITIVI. In secondo luogo le carie che si sviluppano nei dentini possono portare GRAVI CONSEGUENZE come dolore, ascessi, perdita del dente.

  • Il dolore dovrà farti correre dal dentista che non è mai una cosa piacevole
  • Un ascesso, per il quale dovrai poi dare antibiotici a tuo figlio, che di sicuro bene non gli fanno.
  • La perdita di un dente da latte può causare la perdita dello spazio per i denti definitivi e questo causerà più che altro danni al tuo portafogli quando dovrai mettergli l’apparecchio.

In definitiva:

siccome se non riesci a far lavare i denti a tuo figlio col dentifricio al fluoro, con grandissima probabilità svilupperà molte carie e poiché queste carie causeranno tutti i problemi che ho elencato sopra

 

Chiama adesso per prenotare una visita per tuo figlio

 

I DENTINI BISOGNA LAVARGLIELI!

“e come faccio!? Piange, strilla, si dimena. Proprio non ne vuole sapere! Sai lui è differente…”

Partiamo dall’inizio con le BUONE PRATICHE PER IL GENITORE LAVATORE DI DENTI.

PRESUPPOSTI

Tuo figlio non è differente. Se non riesci a lavargli i denti è colpa tua e non sua.

L’INIZIO

Si inizia ad un anno, anche un po’ prima. In questo caso non avrai grossi problemi. Il bambino a quell’età è ancora abbastanza passivo e collaborante con il genitore e non avrai grossi problemi ad iniziare a spazzolargli i denti mentre lo tieni in braccio. In questo caso puoi saltare questa prima parte e passare al punto successivo che metterai in atto qualche mese prima dei due anni.

Se invece tuo figlio è già più grande, diciamo dai due anni in poi inizia da qui.

Intanto fai vedere spesso a tuo figlio che mamma e papà si lavano i denti. Il bambino è sempre desideroso di imitare ciò che fanno i genitori. Poi, un bel giorno, lo prendi e lo porti al supermercato, in farmacia o dove vuoi e gli dici “FINALMENTE ci siamo, è arrivato il GRANDE GIORNO, adesso SEI GRANDE e ANCHE TU ti PUOI lavare i dentini”.

Non “TI DEVI lavare…” bisogna mettergliela giù come un privilegio, non come un obbligo.

A questo punto dici: “ma prima ti devo comprare un REGALO, anzi no DUE REGALI: lo spazzolino e il dentifricio COME MAMMA E PAPA’! Come LI VUOI? Delle principesse? Di Peppa Pig? Di Spiderman? Di Winnie the Pooh….”

Prima di chiedere questo ovviamente accertati di porre solo opzioni disponibili! Guarda prima cosa offre il negozio!

Naturalmente in tutto ciò devi mettere un super-entusiasmo. Devi darci dentro di brutto. A lui fondamentalmente di lavarsi i denti non frega un bel niente, sei tu che devi farla diventare una cosa divertente.

LA PRIMA VOLTA

Lavare denti per il bambino deve diventare un gioco, un divertimento e la cosa è abbastanza semplice da impostare perché lo spazzolino è colorato con i pupazzetti, il dentifricio è colorato con i pupazzetti e soprattutto E’ BUONO, come una caramella. Quale bambino non vuole una super caramella gel dei cartoni che si mette in bocca con il “cucchiaio speciale DEI CARTONI che abbiamo comprato questa mattina insieme”?

Orsù, nessuno mi venga a dire che è difficile motivare un bambino in questo modo a ficcarsi lo spazzolino in bocca!

Perfetto. Ora gli metti pochissimo dentifricio (la super caramella gel)

Spazzolare i denti ai bambini - Dentifricio

e glielo fai “mangiare” da solo, si tiene lui lo spazzolino e si succhia il dentifricio. La dose è molto piccola come vedi quindi non è assolutamente un problema se lo ingerisce tutto. Poi appena ci avete preso la mano (vedi passaggi successivi) inizi a farlo sciacquare alla fine mettendo un po’ di acqua in bocca e facendolo sputare.

Man mano che il bimbo cresce la dose di dentifricio va aumentata, nella foto sotto vedi una dose che può andare bene a quattro anni. Considera che nel dentifricio c’è il fluoro e il fluoro il bambino lo deve assumere come indicato dalle linee guida attuali del ministero della salute. Piuttosto per non fargliene mangiare troppo, finchè non ha imparato a sputare bene continua a metterne poco. La dose indicata dalle linee guida comunque è “una lenticchia”.

 

Lavare i denti ai bambini - Dentifricio 2

 

A quel punto, visto che usa il dentifricio al fluoro le gocce di fluoro non devi più dargliele a meno che non te lo dica il dentista (infatti in alcuni casi particolari è indicato darle).

Dicevamo, per qualche giorno gli fai solo “mangiare” il dentifricio descrivendo sempre la cosa come un divertimento che finalmente è arrivato. Puoi per esempio urlare “chi vuole lavarsi i dentini con lo spazzolino magico?!”.

Tutto questo una volta al giorno è sufficiente. Se vuoi fai due ma una volta la sera nei bambini piccoli e sufficiente.

COME CONTINUARE

Dopo qualche giorno il bimbo avrà preso confidenza con lo spazzolino e il dentifricio e avrà accettato come abitudine quella di “lavarsi i denti” (per ora mangiarsi il dentifricio). A questo punto piano piano ti devi inserire nella faccenda perché questi denti bisogna anche spazzolarli. Ecco che allora dirai

“ok adesso che sei SUPER GRANDE, POSSIAMO iniziare a pulire un po’ questi dentini”

A questo punto devi essere deciso, senza esitazioni, non importa cosa dice, cosa vuole o cosa non vuole. Deve essere chiaro da subito che dopo che si è lavato i denti da solo glieli devi lavare tu. Non ci sono discussioni. Ovviamente le prime volte devi fare pochissimo, giusto una spazzolatina velocissima, massimo 3 secondi di orologio. Lui si deve abituare e anche tu ti devi abituare non hai una grande manualità per questa cosa e non devi assolutamente fargli male. Non importa cosa riesci a fare, dovete solo imparare e farla diventare un’abitudine. Quindi prendi tu lo spazzolino e via: spazzolatina velocissima SORRIDENTE ma deciso. Mentre spazzoli tieni l’altra mano sulla spalla e il pollice sotto il mento per avere un punto di riferimento e aiutarti. Se proprio non apre la bocca le prima volte premi il pollice sulla guancia tra le due arcate dentarie e lui la apre poi TRE SECONDI e via.

Quando tutto ciò è diventato normale e ben accettato iniziamo con la tecnica di lavaggio corretta.

 

LA TECNICA

Il difficile è fatto. Ora devi solo capire come lavarglieli veramente fino a circa 4/5 anni, da li in poi farà da solo.

Immagina la bocca divisa in sei parti. Ci sono i denti:

  1. davanti sopra
  2. davanti sotto
  3. dietro destra sopra
  4. dietro sinistra sopra
  5. dietro destra sotto
  6. dietro sinistra sotto

 

I primi due gruppi hanno due “facciate”

  1. Interna
  2. Esterna

 

Gli altri quattro gruppi hanno tre “facciate”

  1. Interna
  2. Esterna
  3. Sopra

 

Tu devi lavare tutte le “facciate”. Nel bambino non ci facciamo tutti i problemi che ci facciamo noi adulti con le varie tecniche che generalmente evitano lo spazzolamento orizzontale.

Nel bambino lo spazzolamento orizzontale va benissimo. Tre o quattro vai e vieni per ognuna delle “facciate” che ti ho elencato sopra ed è fatta. Al massimo ci devi mettere 30/40 secondi. Poi col tempo puoi allungare e perfezionare.

Parti piano piano così impari anche tu a lavare i denti a tuo figlio. Ma dopo qualche settimana dovrai spazzolare tutte le superfici dei dentini.…..Guarda il video qua sotto che ho fatto coi miei bimbi per aiutarti e…se hai delle domande puoi scriverle qui sotto nei commenti!

BUON LAVORO!

Prenota una visita da un pedodonzista esperto

 

Presso la nostra Clinica Salzano Tirone, puoi trovare una vasta gamma di servizi dentali specializzati per soddisfare ogni esigenza, dall’ortodonzia invisibile, impianti dentali fino al trattamento della parodontite. Se sei alla ricerca di un dentista Cuneo, Mondovì e Saluzzo, i nostri esperti sono pronti a prendersi cura del tuo sorriso con professionalità e tecnologie all’avanguardia. Scopri di più sui nostri servizi e prenota una visita oggi stesso: